Cifre relative all’HIV/Aids

Epidemiologia dell’infezione da HIV: in Svizzera e globale

Svizzera

Nel 2019 è stato registrato un ulteriore calo delle diagnosi di HIV. Per la terza volta dall'inizio dell'epidemia di HIV all'inizio degli anni Ottanta, sono stati segnalati all'UFSP meno di 500 casi. Negli anni Novanta, il numero medio di casi all'anno era di 1300. L’incremento dei test presso i gruppi di persone particolarmente esposte, il trattamento precoce e la profilassi pre-esposizione PrEP sembrano aver favorito una svolta di tendenza.

solo in tedesco

Solo in tedesco: VIH et sida en Suisse: Graphiques © Graphiques: Office fédéral de la santé publique (OFSP), 2018

  • In Svizzera vivono circa 16°700 persone sieropositive.
  • Nel 2019 sono stati diagnosticati in Svizzera 421 nuovi casi di infezione da HIV. È stato così raggiunto un livello storicamente basso. La tendenza al ribasso osservata dal 2008 prosegue.
  • La maggior parte dei casi di HIV notificati riguarda gli uomini: la loro percentuale è rimasta praticamente invariata (79%). Come negli anni precedenti, nel 2019 il sesso con altri uomini rappresenta la via di contagio più frequente negli uomini sieropositivi (49,1%). Al secondo posto seguono i contatti eterosessuali (24,8%). L’uso di siringhe contaminate attraverso il consumo di droghe per via endovenosa è stato constatato nel 3,3% degli uomini con diagnosi HIV. In quasi un quarto degli uomini con diagnosi HIV non è stato possibile individuare la via di contagio.
  • Il gruppo delle donne che si sono contagiate in seguito a rapporti eterosessuali ha registrato tra il 2014 e il 2019 un calo costante (da 107 a 71 casi). Il 42% delle donne eterosessuali affette da HIV proviene da un paese ad alta prevalenza di HIV secondo i criteri dell’OMS. Nel gruppo degli uomini che si sono contagiati in seguito a rapporti eterosessuali la percentuale è inferiore (12%). Per la Svizzera sono rilevanti soprattutto i paesi africani, in alcuni casi anche i Caraibi.
  • La cascata svizzera dell'HIV è molto più avanti del resto del mondo: il 93% di tutti i casi le persone che vivono in Svizzera con l'HIV nel 2019 hanno una diagnosi corrispondente e quindi a conoscenza della loro infezione, il 97% delle persone con diagnosi di HIV ha ricevuto una terapia anti-HIV, e il 96% delle persone con terapia anti-HIV aveva una carica virale al di sotto del limite di rilevazione, non può più trasmettere il virus.

Fonte: Ufficio federale della sanità pubblica, situazione nov. 2020. Ulteriori statistiche relative alla Svizzera su UFSP (francese)

Nel mondo

2019, People living with HIV - All ages
  • In tutto il mondo vivono 37.7 milioni di persone sieropositive (situazione 2020)
  • Circa 27,5 milioni di loro hanno accesso a una terapia antiretrovirale, dieci anni fa ce n'erano solo 7,8 milioni.
  • Nel 2020 sono morte di Aids 680'000 di persone, nel 2010 erano ancora 1,3 milioni.
  • Nel 2020 hanno contratto l’infezione da HIV circa 1,5 milioni di persone. Ciò rappresenta un calo del 31 % rispetto al 2010.
  • Nell’ambito degli obiettivi UNAIDS «90-90-90» fissati su scala mondiale, nel 2020 il 84% delle persone sieropositive conosceva il proprio status, il 87% di loro aveva accesso a una terapia e l’90% di queste ultime presentava una carica virale soppressa.

Dati: www.unaids.org , era gluglio 2021